Notizie

ANDORRA. Oltre la visione

Prima Partecipazione dell’Andorra alla 54. Esposizione Internazionale d’Arte - la Biennale di Venezia

  

4 giugno – 27 novembre 2011

Titolo: Oltre la visione

Artisti Partecipanti: Helena Guàrdia Ribó; Francisco Sánchez Sánchez

Commissario: Pedro de Sancristóval y Múrua

Commissari aggiunti: Joan Gil Gregório, Ermengol Puig Tàpies, Francesc Rodríguez Rossa

Curatori: Paolo De Grandis, Josep M. Ubach Bernada

Coordinamento a Venezia: Carlotta Scarpa, Arte Communications

Coordinamento in Andorra: Montse Coma Areny

Sede: Chiesa di San Samuele, Campo San Samuele, Venezia (fermata vaporetto S. Samuele / linea n. 2)

Info: +39 041 5264546

www.artecommunications.com

 

Intervista a Paolo De Grandis

 

Francesca Di Giorgio: Dalla nuova partecipazione di Taiwan (1995), passando per le più recenti Repubblica del Gabon (2009) e Principato di Monaco (2009)…

Paolo De Grandis: Il sodalizio con il mondo dell’arte è avvenuto nel 1984 quando organizzai la mia prima mostra Quartetto realizzata parallelamente alla XLI Biennale presso la Scuola Grande S. Giovanni Evangelista e considerata la prima mostra collaterale alla Biennale di Venezia. L’esposizione fu consacrata ufficialmente dai critici Achille Bonito Oliva, Alanna Heiss e Kaspar Koenig, testimoni di un importante confronto favorito dalla presenza di artisti quali Joseph Beuys, Enzo Cucchi, Bruce Nauman e Luciano Fabro. Da lì il passo fu breve nel senso che indirizzai la mia ricerca sul lancio di nuove realtà geografiche considerate marginali dalle piattaforme d’arte internazionali. Così alternando numerosi viaggi in Asia, e non solo, ho creato i presupposti per avviare scambi internazionali. I legami con la Biennale di Venezia, che sono divenuti stabili a partire dal 1995, anno in cui presentai la prima partecipazione ufficiale di Taiwan alla Biennale, costituiscono delle tappe fondamentali per quelli che sono stati gli esiti emblematici a cui sono approdato. Infatti, ha collaborato iterattivamente con la Biennale come Curatore, Commissario e Organizzatore di nuove partecipazioni internazionali, precorrendo i tempi nel presentare, per la prima volta, nuovi paesi all’Esposizione Internazionale d’Arte e istituendo inoltre i nuovi padiglioni fuori dalle aree canoniche dei Giardini e dell’Arsenale. Ad oggi ho presentato 81 esposizioni di cui 40 partecipazioni nazionali e 41 eventi collaterali. Fertile è stato in questo ambito lo scambio con Istituzioni Governative e Museali presentate annualmente a partire dal 1998 ad OPEN, Esposizione Internazionale di Sculture ed Installazioni. Molti artisti che hanno preso parte ad OPEN sono stati in seguito presentati alla Biennale.

 

Fino ad Andorra (2011)…

Per me è importante curare la prima partecipazione dell’Andorra, un paese piccolo ma ricco di cultura fortemente influenzata dalla forza e dalla bellezza della natura che lo circonda. Dalle 50 chiese romaniche disseminate nelle alture fino al paesaggio di Madriu-Perafita-Claror, patrimonio culturale e naturale dell’Unesco, che ritroviamo nell’opera di Francisco Sánchez. Utilizza invece nuovi mezzi espressivi per reinterpretare il concetto di spazio Guàrdia, giovane artista che si è imposta recentemente nel panorama artistico europeo.

 

Oltre la visione di due artisti andorrani. Per Helena Guàrdia si tratta di manipolazione fotografica per Francisco Sánchez di pittura…

Helena Guàrdia con La ciutat flotant reinterpreta le immagini della realtà, ne dissolve il messaggio classico per proporre delle narrative aperte e una nuova consapevolezza degli spazi. Nel trittico L’efímer i l’etern Francisco Sánchez propone un microcosmo che ingloba l’intero universo, in cui l’osservazione rende tangibile il possibile. La ricerca dei due artisti riflette sul binomio artista-spettatore, concentrandosi sull’analisi degli aspetti legati alla soglia della percezione. Se infatti i concetti di tecnica e modernità hanno man mano introdotto ed imposto la necessaria idea di velocità, sussistono comunque alcune proposte artistiche che vanno oltre i confini della percezione visuale cercando di rallentare il tempo di osservazione. È il caso di Helena Guàrdia e Francisco Sánchez che decelerano gli sguardi per andare oltre la monotonia della realtà già assunta, invitando alla riflessione e alla ricerca e alla creazione di nuovi sensi.

 

Paolo De Grandis (Presidente di Arte Communications)

Dal 1995 Arte Communications collabora con la Biennale di Venezia per la realizzazione delle esposizioni di Padiglioni Nazionali ed Eventi Collaterali. Si deve infatti ad un’idea di Paolo De Grandis l’istituzione dei nuovi padiglioni fuori dalle aree canoniche dei Giardini e dell’Arsenale, divenuti ormai parte integrante e imprescindibile della Biennale di Venezia, e la presentazione di numerose nuove partecipazioni internazionali, a partire dal 1995 quando propone, organizza e cura, la prima partecipazione ufficiale di Taiwan.

 

 

Tratto da: www.espoarte.net, 14 maggio 2011

http://www.espoarte.net/wordpress/?p=4362

 

 

Si è tenuta in data odierna al MOCA Shanghai la conferenza Stampa di presentazione della Mostra "Days of Yi", evento collaterale della 54. Esposizione Internazionale d'Arte - la Biennale di Venezia.

Hanno presenziato alla Conferenza, Yi Zhou, Paolo De Grandis, Samuel Kung e Li Lei.

Artisti PADIGLIONE ITALIA alla Biennale di Venezia

 

Tratto da: www.flashartonline.it, 27/04/2011  

http://www.flashartonline.it/interno.php?pagina=onweb_det&id_art=680&det=ok&articolo=PADIGLIONE-ITALIA-ALLA-BIENNALE-DI-VENEZIA?

 

LOMBARDIA (94)

Apolonio Alessandro, Arcidiacono Dario, Arienti, Arzuffi Elena, Baroni Claudio, Basilico Gabriele, Belloni Chiara, Berengo Gardin Gianni, Bergamasco Matteo, Blanchard Jean, Bombardieri Mitja (Verbo), Boyer Andrea, Bros, Bruno Giovanni, Canu Raffaele (Canu), Cerri Giovanni, Cingolani Marco, Ciracì Sarah, Colombo Cesare, Conca Luca, Cornini Marco,  Cresci Mario, D'Amaro Valentina, De Gasperi Filippo, Della Torre, Forgioli Attilio, Fornasiero Letizia, Galiani Francesca, Galimberti Maurizio, Gastel Giovanni, Ghibaudo Dario, Ghinzani Alberto, Giacon Matteo, Giavarini Roberto, Glicorov Robert, Grassi Marco (PHO), Guaitamacchi Jonathan, Guida Federico, La Rocca Davide, Lambri Luisa, Linke Armin, Lodigiani Guido, Lucchini Flavio, Maggis Paolo, Mantovani Marco (Kayone), Manzi Sebastiano, Manzoni Pizzalunga Giovanni, Marchetti Lamera Antonio, Mariani Umberto, Marpicati Iros, Martini Martino (Rae Martini), Mauri Sebastiano, Mazzoleni Athos, Mazzoni Marco, Minelli Filippo, Mombrini Battista, Montemanni Leonardo (Leo), Manzo Elena, Mozzoni Guglielmo, Negri Simone, Occhiomagico, Papetti Alessandro, Pellegrini Paolo, Pignatelli Luca, Pizzigoni, Pinelli Pino, Pizzigoni Davide, Pogliaghi Francesco, Pompa Adriano, Rapetti Alfredo, Ricci Lithian, Russo Maresca Pasquale,  Sacchi Gabriella, Saltini Pilar, Santosuosso Francesco, Sarri Sergio, Scarpa Tobia, Scarpella Livio, Schmidlin Paolo, Scolari Massimo, Sergio Andrea (Wanny). Sesana Marta, Siani o Toscana? Signorelli Pietro, Sobrero Ettore, Spranzi Alessandra, Stagnoli, Tamer Maurizio, Teatro Marco, Tuttofuoco Patrick, Verdi Alessandro, Vitale Nicola, Ziliani Giovanni.

MARCHE (77)

Amichetti Francesca, Andreani Mariano, Angelici Walter, Angelucci Andrea, Bertocci Ezio, Bartolini Ubaldo, Bastianelli Franco, Bellucci Sirio, Bernacchia Marco, Bilò Francesca, Bilò Roberta, Blu, Bramati Simona, Cacciapaglia Federico, Calovini, Calzolari Pierpaolo, Cantori Elia, Carbone, Carboni Luigi, Carotti Fabrizio, Cemak Leonardo, Cerri Mara, Ciccioni Massi Lorenzo, Cingolani Marco, Ciuca Madalin, Cogli, Concorti Paolo, Corradenti Giulia, Craia Silvio, Curi Curzia, D'Arcevia Bruno, David Enrico, Di Massimo Patrizio, Diamantini Chiara, Dondero Mario, Facchini Anna e Laura, Filippetti, Gennari Francesco, Giuli Franco, Giuliani Giuliano, Gobbi Paolo, Guerrera Sebastiano,  Guidi Eriberto, Iacomucci Carlo, Icaro Paolo, Lattanzi Enrico, Luzi Marco, Marinelli Giovanni, Martellini, Mattii Carla, Mentoni Marina, Nacciarini Andrea, Pari Sergio, Pellegrini Simone, Piattella Oscar, Pignatelli Stefania, Pomodoro Arnaldo, Reali Sirio, Ricci Nino, Riglietti Serana, Sassio Mario, Sguanci Lorenzo, Soccio Rita, Stelluti Roberto, Stipa e Marina, Straffi Igino, Termini Giovanni, Tonti Stefano, Trotti Sandro, Trubbiani Valeriano, Valentini Walter, Vangi Giuliano, Vitali Rosati Rita, Vitangeli Massimo, Zampetti Luca, Zeltman Abel.

MOLISE (8) 

Capitano Giuseppe, Frani Ettore, Macia Vincenzo, Mariano Michele, Nicodemo Andrea, Notte Caterina, Occhionero Giacinto, Verrilli Igor.

PIEMONTE (45) 

Ambrogio Corrado, Bolla Piero, Borghi Enrica, Botto & Bruno, Bulgini Antonello, Caira Giulia, Casorati, Cinelli Santo, Colosimo Gianni, De Bernardis, De Luca Marco, Favarelli Stefano, Fiorio Giorgia, Fracchia Dino, Galliano Daniele, Gatti, Giletta Ugo, Gioberto Sergio Noro Marilena, Grassino Paolo, Griffa Giorgio Maria, Guaricci, Lequio Anna, Marchelli Mirko, Martinazzi, Massaioli, Mega Piero, Morales Ernesto, Nunzio, Pusole Pierluigi, Raffaelli Luisa, Ragalzi Sergio, Paolini Giulio, Ripa Giada, Rotta Loria Claudio, Sambuy Imone, Sena Francesco, Sepe, Soffiantino Giacomo, Stoisa, Tabusso Francesco, Tallini Marco, Tealdi Enrico, Torrieri Elio, Viale Fabio, Vinco Walter.

PUGLIA (55)

Accardi Angelo, Albanese Giovanni, Alioto Massimiliano, Avellis Pantaleo, Bellini Giuseppe, Brescia Pino, Capogrosso Pietro, Capone Vito, Carella Mirella, Carlo Fusca, Carrino Nicola, Celati Bernardo, Cera Michele, Corbascio Daniele, Curci Luca, Damiani B Michele, De Filippi Fernando, De Palma Teo, Di Terlizzi Piero, Fiorella Raffaella, Fusca Carlo, Garzia Carlo, Gasparro Giovanni, Gentili Moreno, Gernone Beppe, Giangrande Michele, Giannetti Gianmaria, Guarini, Iurilli Igino, Menolascina Franco, Milella Domingo, Montelli Giovanna, Montemurro Roberto, Navedoro Pino, Normanno Rocco, Pagnelli Gianfranco, Paradiso Antonio, Patrono Pippo, Petrilli Morena, Picella Francesco Paolo, Presicce Luigi, Purgatorio Agnese, Sabato Elia, Sava Salvatore, Schiavulli Francesco, Schirinzi Carlo Michele, Sigilli Lino, Sivilli Lino, Spagno Jolanda, Spagnuolo Giuseppe, Sylos Labini Giuseppe, Tarshito, Stefanetti Lucia, Ventura Domenico, Zanni Gianni.

SARDEGNA (79)

Ambu Fabiano, Argiolas Silvia, Atzei Luisanna, Becheri Emanuele, Betterelli Silvio, Bianchi Paolo, Bosciani Leonardo, Brundui Gaetano, Bulitta Paolo, Calia Giusy, Campus Giovanni, Candemi De Felice Nietta, Cano Liliana, Caredda Nicola, Carta Giovanni, Chironi Cristian, Corte Enrico, Cossu Stefano, Cossu Ugo, Costa Pietro, Crobu Dante, Cuccu Antonello, De Breswcia Gaspare, De Mauro Giannella, Demelio Chiara, Dessi Paola, Figus Angelo, Frau Greta, Frogheri Greta, Grosso Vincenzo, Idili Silvia, Lai Caterina, Lai Maria, Ligios Salvatore, Locci Gabriella, Luvoni Pierpaolo, Maesano Giovanni, Marras Pinuccia, Mattu Tonino, Medda Valentina, Nazzari Wanda, Nero Projects, Nieddu Giovanni, Nurcis Andrea, Orecchioni Giancarlo, Pantoli Primo, Panzino Igino, Pastorello Giovanni Manunta, Pattusi Vincenzo, Pinna Gaetano, Pintus Gianfranco, Porru Antonio, Redazione Ziqqurat, Rossi Rossana, Sale Giuliana, Salerno Graziano, Salgo Roberto, Sanna Giovanni, Sassu Josephine, Satta Vincenzo, Scassellati Jacopo, Sciola Pinuccio, Secchi Giovanna, Secci Antonio, Sedda Pietro (Petrolio), Setzu Gianfranco, Sini Danilo, Siotto Luisa, Soro Federico, Sotgiu Rachele, Spanu Antonella, Tamagnini Luca, Tanchis Alfdredo, Tolu Vittorio, Usai Sisinnio, Valentinis Pia, Villani Elisabetta.

SICILIA (50)

Alessi Giacomo, Alvarez Sonia, Anelli Salvatore, Balsamo Francesco, Beninati Manfredi, Bracchitta Alessandro, Bramante Davide, Brancato Antonio, Brancato Tano, Candiano Carmelo, Cacciofera Michele, Calusca Luca, Carlisi Franco, Chiaramonte Giovanni, Chinelate Sandra, Cilia Franco, Colombo Giuseppe, De Grandi Francesco, Di Piazza Fulvio, Ghersi, Giallo Carmelo, Giambrone Silvia, Giuffré, Giufrida, Guerrieri Barbara Group, Indaco Enzo, Laboratorio Saccardi, La Cognata Giovanni, Lauretta Francesco, Leone Giuseppe, Leto Giovanni, Marrone Salvatore, Milluzzo Claudio, Modica Giuseppe, Musti Arrigo, Nicosia Carmelo, Nucci Vincenzo, Paolino Salvatore, Polizzi Franco, Roccasalva Pietro, Sacco Manlio, Sacco Ninni, Scianna Fedinando, Shoba Angela, Siragusa Massimo, Taravella Croce, Tranchino Gaetano, Venezia Vincenzo, Zuccaro Piero, Zummo Martino.

TOSCANA (44)

Affiliati Peducci Savini. Anelli Andrea, Bachisi Lidia, Balzano Christian, Barni Roberto, Bertocci Claudio, Bove Antonio, Billi Luigi, Bueno Raffaele, Cecchi Stefano, Cecchini Loris, Chiossi Michele, Consani Michelangelo, Caruso Roberto, Di Reggi Emanuele, Fani Mario, Fidolini Marco, Lovi Mauro, Grauti Andrea, Giannoni Massimo, Granchi Andrea, Guasti Marcello, Gumdesign, Lazzari Nicola, Maione Paolo, Marangoni Martino, Marcucci Lucia, Marzetti Alessandro, Mosti Piero,  Nocentini Lisa, Palmieri Sandro, Pancini Cristina, Panichi Virginia, Pelletti Massimiliano, Perego Daniela, Pieralli Favi, Possenti Antonio, Perez Yonel Hidalgo, Ragusa Giovanni, Saiani Diego, Tatge George, Tonelli Stefano, Ulian Paolo, Vitali Massimo.

TRENTINO ALTO ADIGE (16)

Cappelletti Mauro, Dall'O Arnold Mario, Demetz Aron, Demetz Gerhard, Demetz Peter, Egger Ulrich, Kostner Huber, Mair Sylvia, Menapace Floriano, Pan Robert, Tait Bruno, Tamanini Settimio (Maestro 7), Toffolo Raffaella, Verginer Willy, Walpoth Bruno, Zanoni Luciano.

UMBRIA (19)

Agostinelli Marco, Cardinali Sauro, Caruso Nino?, Consiglio Mario, Di Felice Elena, Ficola Marino, Frillici Simona, Levita Ugo, Mariucci Marco, Masciolini Marianna, Miranda Rita, Moretti Gianni, Renzi Nicola, Rocchetti Sofia, Salbitani Roberto, Santoro Mario, Troiani Franco, Wade Lisa, Zazzera Antonello.

VALLE D'AOSTA (5)

Bulgarelli Lucio, Cinello Diego, Cuneaz Giuliana, De Biase Mario, Merisio Pepi.

VENETO (61)

Ambrogio Gianni, Arici Graziano, Baracco Emilio, Barasciutti Francesco, Battistella Gianantonio, Battistin Davide, Bergantini Simone, Bevilacqua Valerio, Bianchi Daniele, Bianco Fabio, Biasi Alberto, Bittente Alvise, Boeretto Annalù, Bordin Mauro, Bossan Enrico, Brombin Piero, Brugnerotto Mirella, Buttò Saturno, Calgaro Fratelli, Carrara Andrea Davis, Castagna Pino, Cocco Cristina, Curto Stefano, Da Gioz Graziella, Dalla Venezia Davide, De Biasio David, Del Giudice Paolo, Dolcetto Marco, Dugo, Fantini Marco, Finzi Ennio, Fiorese Amedeo, Frara Manuel Lara Riolfato, Gard Ferruccio, Gerolimetto Cesare, Lacasella Silvio, Lotto Romano, Mainenti Gaetano, Manzini Michele, Massagrande Matteo, Minotto Raffaele, Morgantin Margherita, Morucchio Andrea, Munari Cleto, Novellini Alessandro, Penso Michelangelo, Riello Antonio, Rinaldi Alessandro, Roiter Fulvio, Santinello Anna, Sartori Maria Teresa, Scarpa Kos Daniele, Tanzola Pierantonio, Tasca Alessio, Tessarollo Silvano, Turria Giovanni, Velluto Joe, Verlato Nicola, Vignato Elisabetta, Viscidi/Bluer Lorenzo.

A Sturtevant e Franz West i Leoni d’oro alla carriera

della 54. Esposizione

il riconoscimento sarà consegnato ai due artisti sabato 4 giugno 2011

ILLUMInazioni

Sono stati attribuiti all’artista americana Sturtevant e all’artista austriaco Franz West i Leoni d’oro alla carriera della 54. Esposizione Internazionale d’Arte - ILLUMInazioni (Venezia, Giardini e Arsenale, 4 giugno - 27 novembre 2011). 

 

La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, su proposta della Direttrice Bice Curiger, con la seguente motivazione: “per l’unicità e la particolare attualità del loro contributo all’arte contemporanea, e per aver sviluppato un’opera ricca e piena di forza, che invita a vedere la produzione artistica in connessione ad altri ambiti intellettuali”.

 

Il riconoscimento sarà consegnato ai due artisti ai Giardini della Biennale sabato 4 giugno 2011, alle ore 12, nel corso della premiazione e inaugurazione della mostra.

 

Sturtevant è nata nel 1930 a Lakewood, nell'Ohio (Usa). Vive e lavora a Parigi.

La sua carriera artistica è unica e affascinante per aver sviluppato un’opera estremamente coerente, letteralmente “all’ombra” delle più importanti sperimentazioni e correnti artistiche del XX secolo. I suoi lavori hanno sollevato le questioni dell’originalità e della paternità dell’opera, molto prima che questi temi fossero oggetto di un intenso dibattito in filosofia e nella teoria letteraria.

Anticipatrice dell’arte concettuale, Sturtevant ha creato repliche dei lavori di artisti quali Marcel Duchamp, Frank Stella, Andy Warhol, Joseph Beuys e, più recentemente, Felix Gonzalez-Torres o Paul McCarthy.
È solo a partire dagli anni ottanta che il suo lavoro è entrato nel dibattito artistico, conquistandosi un’eccezionale reputazione negli ultimi anni, particolarmente attraverso lo sviluppo recente della sua opera - presentata nel 2010 al Musée d’Art Moderne de la ville de Paris - che include anche video e performance.

 

Franz West è nato a Vienna nel 1947, dove vive e lavora. 

È uno dei più importanti artisti contemporanei che opera nell’ambito della scultura, ma anche del collage e dell’installazione. I suoi primi lavori sono stati creati intorno all’idea di “Passstücke” (o “Adaptives”), piccole sculture maneggiabili che si completano a contatto del corpo dello spettatore. L’interpretazione di queste opere è rintracciabile nei concetti di “nevrosi” e “protesi”. Allo stesso tempo il suo lavoro affronta un linguaggio estetico che, puntando all’indefinito e all’obsoleto, si collega alle teorie  sul corpo, alla psicoanalisi, alla letteratura e alla filosofia in modo spesso grottesco e “disordinato”.

Franz West è indubbiamente un grande innovatore nella scultura, che ha sviluppato come un metalinguaggio, dando rilievo alle sue affinità con le forme organiche e il mobilio. Nel 1992 Franz West ha esposto nel Padiglione austriaco alla Biennale di Venezia. Nel 2010 ha tenuto una grande esposizione itinerante al Museo Ludwig di Colonia, al MADRE - Museo d'Arte contemporanea DonnaREgina di Napoli e alla Kunsthaus Graz.

Tratto da http://www.labiennale.org/it/arte/news/leoni.html

 

Fathiya Tahiri exhibits at SHANGHAI ART MUSEUM

SHANGAI Art Museum presents INNER CHARACTERS, the last exhibition by the artist Fathiya Tahiri, curated by Paolo De Grandis
From 10th to 18th April 2011


Exhibition website: 
 http://www.tahirifathiya.ma 

 

After her successful visit to the Venice Biennale in 2009, Fathiya Tahiri represents Morocco in another country and exhibits a new collection of her masterpieces at Shanghai Art Museum, China.

Creations by Fathiya Tahiri, sculptures and paintings, represent an unflinching exploration of shapes, lines, and materials, and combine modern, pure elements, with archaic and precious components.

Her expressiveness, intuition and inventiveness, leave no one indifferent, they instigate admiration and emotion, her perseverance and hard work in shaping material, join the color sensation particular to painters and give birth to exceptional works, animated with vibrations, lights and emotions, which will be featured in SHANGHAI at the exhibition INNER CHARACTERS.

The art critic Achille Bonito Oliva said «Fathiya Tahiri works through a multiplication of a standardized element, the thing, which is spread in the forms of dome, constellation or galaxy. The artist’s gaze takes on a far-seeing and distance sensing strength, as well as the ability to observe the work in close-up, as with a microscope. This confirms the Aristotelian process towards knowledge, the tendency to represent the particular probing of form which penetrates matter and extracts its essence. Here the essence is represented by the multiple evidence of a standardised element that seems to spread ad infinitum following a circular rhythm which threatens the edges of the picture, allowing us to suspect that it continues outside the physical limits of the world. At other times the meticulous sequencing of the point of departure is extended in number, alluding to a close relationship with parts of the body. it is almost as though every essence were condensed through the painting process into tangible forms that embody the suspicion of life and its opposite, the organic origin of things and the viruses that threaten it.

The value of the design medium indubitably assumes a decisive weight in Fathiya Tahiri’s linguistic strategy, as harbinger of particular articulations of matter conceived by the artist. Modularity becomes the basic structural element that enables the artist to play with the form in a complex sequence, infinitely multiplying its geometrical development”

 

About Fathiya Tahiri

Fathiya Tahiri was born in 1959 in Rabat, the capital of the Kingdom of Morocco. Coming from an old family of Fes, she spends her childhood between Rabat and Casablanca. Her first artistic works date back to her early childhood; she sculpts shapes out of everything she finds, candles, clay, soil, fabrics… Her first drawing works date back to when she was 15 years old, which is when her architect vocation takes shape. At the age of 18, she leaves for France where she pursues her studies at the Paris School of Architecture (Ecole Spéciale d’Architecture). These few years spent in the city of light, allow her artwork to gain maturity.  

In 1986, she opens her architectural firm in Rabat and carries out a number of grand projects in several Moroccan cities, and simultaneously creates furniture art pieces which she exhibits at the Mohamed V theater in Rabat and Casablanca. She then, expresses her art in the details of her architecture. 

In 2002, Fathiya Tahiri is invited to exhibit her SCULPTURES PER IL CORPO at the Correr Museum - of Venice in the “Napoleonean Wing”. She then exhibits her silver sculptures at the OPEN Arte & Cinema “Film Festival” of Venice in 2003 and in 2004 her first painting works at the Parisian gallery Artcurial and a monumental sculpture at Mostra of Venice. 

In 2005 then in 2009, Fathiya Tahiri represents Morocco at the Biennale of Venice. She chooses as exhibition place the Church Chiesa S.Maria della Pietà.

 

 

 

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies from this website. Privacy Policy.