Feste e VIP
Fonte: Il Gazzettino

Cocktail e ricevimenti in palazzi, teatri e alberghi di lusso. Gli ingressi sono però su invito e per pochi privilegiati, ma una cosa è certa: la 51. Esposizione Internazionale d'Arte porterà in centro storico centinaia di vip e migliaia di galleristi e antiquari.

Faranno visita ai giardini della Biennale il giovane rampollo della Fiat, Lapo Elkann, che alloggerà al Monaco & Grand Canal, di proprietà della famiglia Benetton, insieme alla fidanzata, l'attrice Martina Stella e si vocifera che sarà presente nei giorni dell'inaugurazione anche Fernanda Pivano, la scrittrice che ha fatto conoscere all'Italia la letteratura USA. L'arrivo più atteso è invece quello di una nutrita delegazione della famiglia reale del Marocco. È la prima volta, infatti, che il Marocco partecipa ufficialmente alla Biennale di Venezia, tant'è che Sua Maestà, Mohammed VI, ha addirittura dato l'alto patrocinio. Tra gli artisti marocchini c'è l'affascinante Fathiya Tahiri, che si vocifera essere molto vicina alla famiglia reale. Tante le feste e tra le più attese ci sono anche quelle di Paolo De Grandis, di Arte Communications, che farà sbarcare in laguna anche l'amico Philippe Daverio per l'inaugurazione della mostra "Play the glass"di Masuda Hiromi alla Scoletta di S. Giovanni Battista e del SS. Sacramento. Giovedì 9 giugno Palazzo Pisani Moretta si illumina con la festa orientale del  padiglione del Singapore; sabato 11 si respirerà invece un'atmosfera tipicamente marocchina negli spazi dell'albergo Cipriani, tra i Granai della Repubblica e il giardino. Al Monaco & Grand Canal invece giovedì 9 giugno è previsto un cocktail di inaugurazione in onore del padiglione del Giappone; venerdì 10 Giugno la “noblesse oblige” si darà appuntamento per il lunch, organizzato dal The Venetian Heritage, il comitato per la salvaguardia di Venezia. Alla sera, sempre al Monaco Art Basel offrirà ai suoi 500 ospiti un ricco aperitivo, mentre la galleria Van der Koelen offrirà una serata di gala.

Rolex inviterà i suoi ospiti al cocktail - buffet, giovedì 9 giugno a Ca' Mocenigo Gambara, in onore di Matthias Weischer, invitato a esporre alcuni dei suoi più recenti dipintial padiglione italiano.

Alla Peggy Guggenheim Collection, Philip Rylands e Tom Krens, il 10 giugno, riceveranno gli ospiti del cocktail in onore dell'artista americano Ed Ruscha, a partire dalle 19, e al quale saranno presenti antiquari e imprenditori del Nordest. Il giorno 8 giugno invece alle 12, sulla terrazza del museo, è in programma un altro evento esclusivo, curato da Sandro Rumney, il direttore della casa editrice "Art of this century", che ironia della sorte si chiama proprio come la galleria che la mecenate americana possedeva a New York. La Nuova Zelanda organizza un "Vodka party" l'8 giugno e feste alle Fondamente Nuove e, nel giardino di Palazzo Gritti in Riva degli Schiavoni. Il 10 giugno dalle 17 alle 21 Brancamenta ai Giardini della Biennale, avrà tra i suoi ospiti il Ministro Rocco Bottiglione. Il padiglione inglese invece l’11 giugno ospita un lunch al quale potrebbe essere presente la moglie di Tony Blair, amica del Ministro Giovanna Melandri. Ma ci sono anche ricevimenti e happening, a porte blindate, nei saloni del museo Correr, per festeggiare la mostra di Lucine Freud prevista il 10 giugno, e degli artisti della Bevilacqua La Masa l’8 giugno nel salotto dell’Hotel Metropole.

 

Federica Repetto

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies from this website. Privacy Policy.