Italia - MARCO NEREO ROTELLI

Marco Nereo Rotelli

 

Marco Nereo Rotelli

Italia • Italy

“OPEN ha scandito gli ultimi anni della mia ricerca.” Così Marco Nereo Rotelli, vincitore del Premio Speciale alla carriera nell’ambito di OPEN presenta la sua prossima installazione luminosa che, per l’appunto, inaugurerà la diciottesima edizione di questa importante manifestazione veneziana che ha avuto il pregio di portare la scultura in una città che ci appare essa stessa come una magica scultura.

Rotelli, che è artista veneziano, prende alla lettera questa asserzione ed illuminerà l’edificio più rappresentativo della Venezia moderna, il Molino Stucky, oggi Hotel Hilton. Chiamando a sé le arti che gli sono più vicine, la poesia e la musica, darà luce, durante il Festival del Cinema, al suo personale “film” delle arti, componendo e scomponendo differenti saperi.

Harald Szeemann definì l’opera di Rotelli un “ampliamento del contesto artistico”, che nel caso specifico declinerei in “illuminazione della mente”, perché la sua luce trasforma la notte in un giorno magico, non governato dalle leggi del potere e della ragione, ma dallo stupore, dalla magia, dall’emozione.

Illuminando il Molino Stucky egli proietterà un meraviglioso verso di Ezra Pound, del quale tra l’altro ricorre quest’anno il 130° anniversario.

“Will I ever see the Giudecca again? or the light against it, [...]” CANTO LXXXIII, Canti Pisani

Rotelli fa di questo riverbero un rovesciamento della tautologia che spesso chiude l’arte nell’arte: crea dall’architettura un concetto aperto (OPEN!!), in espansione, e coglie nel riverbero un irraggiarsi verso l’altrove. Nel far ciò invita poeti e musicisti e ricrea una festa.

Viva Venezia, la città non città dove tutto sembra finzione ed invece è tutto verissimo!

Manon Comerio, Curatrice

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Per maggiori dettagli vai qui Privacy Policy. - Navigandolo Accetti.