glaser kunzSWITZERLAND - DANIEL GLASER E MAGDALENA KUNZ
 

Voices III, creata nel 2008 durante la permanenza degli artisti a Cape Town e formata da sei figure, avvolte in coperte di lana nera e che parlano tra loro della vita nei villaggi, formulando domande legate a questioni sociali e politiche del Sud Africa.Daniel Glaser e Magdalena Kunz sono interessati al video statuario, inteso non come schermo piatto su cui si proiettano figure a più dimensioni, bensì come immagine in movimento che prende corpo e che diventa una sagoma parlante. I due artisti, proiettando volti umani su teste di alluminio, creano colloqui su questioni sociali e conversazioni poetiche tra le figure proposte che meccanicamente ripetono versi d’autore, mentre siedono in una macchina o stanno accovacciate per terra. I progetti dei due artisti svizzeri sono vere e proprie installazioni: sculture cinematografiche che sembrano figure umane e teste parlanti, create mediante l’uso di video proiezioni. Glaser e Kunz combinano scultura, video e proiezioni e sperimentano materiali diversi.

Testo a cura di Luigi Franchin, Viola Romoli

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Per maggiori dettagli vai qui Privacy Policy. - Navigandolo Accetti.