: Messico
Javier Marín

Javier Marín ha conferito all’uomo, ancora una volta, la massima dignità, restituendogli forza e grandezza, vitalità e luce, desideri e voglia di vivere, ribellione, potere, e addirittura la fiducia nel proprio dono umanitario che, seppure calpestato senza misericordia, non può essere distaccato dall’essere umano. Non rimane dunque molto spazio tra atrocità e apatia, ma in questo pertugio abbiamo costruito il nostro rifugio ignominioso, in cui abbiamo costretto il nostro stesso corpo, i nostri giorni, e tradito la nostra intimità. L’essere umano non delude Javier Marín che continua a scolpirlo con dolore, ammirazione, devozione, amando di un amore tremendo la sua gerarchia brutale, colmo di potere profondo, compassione e nobiltà, ardore e umanità.

 

Curatore: Vincenzo Sanfo

Testo a cura di Vincenzo Sanfo

Con il patrocinio dell'Ambasciata del Messico in Italia

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Per maggiori dettagli vai qui Privacy Policy. - Navigandolo Accetti.